http://www.visittrentino.it
immagine default

Fondo Brevetti, via libera al piano annuale

24/06/2011

Approvato dalla Giunta provinciale il Piano attività per la gestione del Fondo Brevetti relativo all'anno 2011. La Provincia ha assegnato a Trentino Sviluppo 119.845,96 euro per la valorizzazione dei sei brevetti ad oggi conferiti.

I sei progetti di ricerca spaziano in campi molto diversi: dai sistemi di costruzione in legno agli agrofarmaci, dai sistemi di gestione di reti informatiche alle barriere stradali. L'impegno di Trentino Sviluppo è quello di valorizzare commercialmente, attraverso il Fondo Brevetti costituito nel 2006, i risultati della ricerca trentina. In questi quattro anni di attività sono stati presi contatti con un centinaio di aziende potenzialmente interessate ad applicare e valorizzare tecniche e tecnologie prodotte dalla ricerca trentina e sono stati ottenuti diversi successi, formalizzati attraverso accordi di collaborazione.  Il valore dei beni gestiti si aggira intorno ai 5 milioni di euro, mentre i soggetti imprenditoriali coinvolti nelle attività negoziali sono ad oggi 33, 24 dei quali trentini.
Il primo progetto ad essere conferito e sviluppato attraverso il Fondo Brevetti è stata “casa Sofie”, ovvero il sistema costruttivo a struttura portante in legno ad alte prestazioni meccaniche, in particolare a livello sismico, frutto della ricerca del CNR-Ivalsa con il sostegno della Provincia di Trento e gestito da SOFIE Veritas, società che oggi fa capo interamente a Trentino Sviluppo.
Anche i sistemi di supporto alla lotta alle patologie delle piante hanno trovato sbocco sul mercato: una multinazionale belga ha trasformato un microrganismo scoperto presso la Fondazione Mach in un farmaco con una formulazione innovativa contro il Mal dell’Esca nella vite. Parallelamente un’azienda trentina sta testando e sviluppando un nuovo fertilizzante naturale (SCNB2 il nome del preparato) in grado di ridurre l’impatto dei tradizionali trattamenti agricoli, in particolare contro l’Oidio. Sempre nell’ambito della sostenibilità in agricoltura è stato sviluppato un sistema software (Coptimizer) per la gestione dei trattamenti a base di rame che un gruppo industriale con sede in Trentino ha preso in licenza e sta sviluppando attraverso un progetto di ricerca che coinvolge varie aziende del territorio e nazionali.
È stata inoltre conclusa la vendita di alcuni brevetti relativi a sistemi di infrastrutture di comunicazione di rete, sviluppate da Create-net, ad una multinazionale canadese. Attraverso la rete di partner di Trentino Sviluppo anche gli altri risultati – la barriera stradale e le tecnologie del progetto Naomi, ultimi conferiti al fondo - stanno trovando una collocazione sul mercato.

Stampa la pagina: Stampa la pagina
Condividi:
  • Condividi su Delicious
  • Condividi su Technorati
  • Condividi su su Facebook
  • Condividi su su Digg