Trentino Sviluppo

Visit Trentino

Opportunità e agevolazioni 

 

Ecco alcuni buoni motivi per scegliere di investire in Trentino, la piccola terra dai grandi numeri.

Qualità della vita e del lavoro

È tra le più elevate in Europa e trae la propria linfa da un ambiente naturale riconosciuto dall’UNESCO quale Patrimonio dell’Umanità. Meta del turismo internazionale (5 milioni di visitatori l’anno, per il 40% stranieri) il Trentino vanta un welfare moderno ed efficiente, un ottimo sistema scolastico, un servizio sanitario di primo livello ed un patrimonio naturalistico di straordinaria bellezza, stimolo per uno sviluppo imprenditoriale in grado di coniugare innovazione e sostenibilità.

Nel cuore dell’Europa

Terra di confine, il Trentino si colloca nel cuore dell’arco alpino e dell’Europa. Grazie alla sua posizione strategica la provincia è servita da un sistema infrastrutturale e di servizi logistici e di trasporto particolarmente efficiente: i principali centri sono dislocati lungo l’arteria ferroviaria e autostradale del Brennero, che collega il Nord Est italiano all’Austria e alla Germania.

Formazione e ricerca

Crediamo nella formazione e nella ricerca, per questo investiamo più del doppio rispetto alla media italiana in R&S e sosteniamo i progetti delle imprese con incentivi mirati:
  • dal 15 all’80% (max 3milioni di euro) per il sostegno ai progetti di ricerca aziendale
  • fino al 50% per l’assegnazione temporanea di ricercatori e tecnici degli istituti di ricerca operanti in ambito provinciale
  • fino al 60% per l’assunzione, anche a tempo indeterminato, di ricercatori e tecnici di ricerca provenienti da organismi di ricerca e istituti accademici
  • fino all’80% per la formazione individuale e collettiva dei dipendenti su percorsi specifici professionalizzanti
  • contributo variabile in base alla durata del percorso e al numero dei destinatari, per la formazione dei lavoratori, titolari, soci o collaboratori delle imprese al fine di agevolare innovazioni di processo e di prodotto, essenziali per mantenere profili di adeguata competitività
  • contatti diretti e sinergie con centri di ricerca internazionali

Con oltre 20 centri di ricerca pubblici e privati, una Università degli Studi ai vertici delle classifiche nazionali e internazionali di settore ed oltre 3.000 ricercatori, la provincia di Trento è riconosciuta come hub di primo piano nelle più accreditate reti internazionali della ricerca e dello sviluppo tecnologico.

Innovazione d’impresa

Offriamo alle imprese che desiderano intraprendere percorsi di innovazione per migliorare la propria competitività sul mercato un’ampia gamma di servizi, quali:

  • finanza
  • sviluppo mercato
  • sviluppo prodotto
  • trasferimento tecnologico e tutela della proprietà intellettuale
  • ricerca e offerta di partnership a livello internazionale
  • innovazione attraverso il design e la creatività
  • comunicazione e marketing

Investimenti, agevolazioni fiscali ed incentivi

Riconosciamo alle imprese agevolazioni fiscali, incentivi agli investimenti fissi e all’occupazione, presentandoci come referente unico per ogni esigenza imprenditoriale. Le agevolazioni provinciali sostengono:
  • fino al 30% per investimenti mobiliari ed immobiliari
  • fino al 65% per progetti di investimento in tecnologie ecologicamente efficienti
Sono previsti inoltre:
  • esenzione IRAP per 5 anni per le nuove aziende
  • riduzioni dell’aliquota IRAP in casi specifici
  • esenzioni e riduzioni di aliquota per determinate categorie di bollo auto e imposte sulle assicurazioni
  • facilitazioni per l’accesso al credito e fondi rotativi
  • un incentivo fino a 3.000 euro annui per ogni assunzione effettuata, per un periodo massimo di 2 anni, volto alla conservazione dell’occupazione, in caso di rilevamento di un’azienda in crisi
  • una copertura fino al 50% dei costi per servizi di consulenza esterna riguardanti: innovazione, qualità totale dell’impresa e del lavoro, produttività, passaggio generazionale, certificazioni, buone pratiche ambientali, strategie di mercato, ICT e aggregazioni
  • servizi dedicati alla costituzione di filiere e cluster con incentivi in grado di coprire fino al 30% delle spese per la sottoscrizione del contratto di rete e fino al 50% del valore della quota del fondo comune

Allegati

Guarda il video