Trentino Sviluppo

Visit Trentino
Visit Trentino
dal 16/10/2017 al 31/12/2017

Il Trentino è amico del cinema

Il Trentino è amico del cinema. Lo dicono i risultati della ricerca condotta dall’azienda di consulenza turistica e territoriale JFC.

JFC ha indagato il rapport tra il cinema e le regioni italiane. In particolare, sono stati presi in considerazione gli effetti delle produzioni cinematografiche sull’economia dei diversi territori. In media, una produzione di film, documentario o fiction, lascia nella zona dove è stata effettuata il 38% del suo budget. La realizzazione di un film italiano richiede ad una troupe che solitamente conta attorno alle 50 persone di restare sul posto per circa un mese. Questo si converte in spese per alberghi, ristorazione, personale generico, noleggi e molto altro. Un grande business, insomma, che va “fidelizzare” nel modo giusto.

Rapporto JFC CineturismoA quanto pare, il Trentino è una meta ambita dai professionisti del settore. Secondo solo a Puglia e Toscana e primo tra le “Regioni con feeling”, quelle nelle quali la cultura cinematografica è tenuta in grande considerazione.

Solo nel 2016, la Trentino Film Commission ha sostenuto 14 produzioni cinematografiche - 5 lungometraggi, 7 documentari, 1 serie televisiva, 1 film TV. 

Giampaolo Pedrotti, presidente della Trentino Film Commission, si dice soddisfatto. Infatti, le spese dirette effettuate sul territorio dalle produzioni realizzate a livello locale sono quattro volte maggiori dei finanziamenti erogati dal Film Fund della Provincia. Questo ha portato a un indotto di 12 milioni di euro negli scorsi 4 anni. A ciò va sommato il valore turistico dell'ospitare produzioni di livello, le quali hanno un peso promozionale non indifferente.

Leggi il rapporto JFC "Cineturismo. Italia, set privilegiato"

Rapporto JFC

Torna all'elenco Indietro