Trentino Sviluppo

Visit Trentino
Visit Trentino

L’artigianato è sempre più hi-tech grazie alla partnership con ProM Facility

22/06/2018 - (f.r.) L’attività di prototipazione meccatronica, di cui la manifattura additiva e la stampa in 3D sono simbolo, utilizza le tecnologie digitali per realizzare prodotti unici in grado di rispondere alle specifiche esigenze del cliente. Una finalità comune a quella del “saper fare” artigiano. Da questa affinità di intenti e dalla necessità di sviluppare prodotti innovativi e al passo con i tempi nasce l’accordo siglato oggi tra Provincia autonoma di Trento, Trentino Sviluppo e Associazione Artigiani e Piccole Imprese della provincia autonoma di Trento che mette in contatto le imprese artigiane del territorio e il laboratorio ProM Facility di Polo Meccatronica a Rovereto. Il protocollo favorisce lo sviluppo di prodotti hi-tech, l’attivazione di processi di produzione e servizi per l’utenza artigianale e le piccole medie imprese, l’informazione e la formazione sui temi al centro della filiera meccatronica in Trentino. L’accordo è stata sottoscritto oggi da Alessandro Olivi, vicepresidente della Provincia autonoma di Trento, Flavio Tosi, presidente di Trentino Sviluppo, e Marco Segatta, presidente dell’Associazione Artigiani e Piccole Imprese.

«Come avevamo detto fin dall'inizio – ha sottolineato Alessandro Olivi, vicepresidente e assessore allo Sviluppo economico e lavoro della Provincia autonoma di Trento – Polo Meccatronica e in particolare i laboratori di prototipazione rapida sono soprattutto un'infrastruttura al servizio delle piccole e medie imprese. Di quelle aziende che hanno idee, inventiva, creatività e che hanno bisogno di potersi appoggiare ad un'infrastruttura pubblica al servizio dell'innovazione. Ritengo che questo sia un modo per guidare la crescita ancora più forte di un distretto, quello della meccanica, dell'elettronica e dell'informatica, fatto di tante imprese in Trentino che nel Polo di Rovereto possono trovare un centro di competenze probabilmente unico in Italia».
«Un accordo importante – ha evidenziato Marco Segatta, presidente dell’Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento - perchè dà la possibilità alle nostre aziende di poter avere accesso a strumenti, attrezzature e competenze con le quali migliorare la qualità del proprio prodotto, valorizzando anche le piccole imprese che, soprattutto nel settore della meccanica, hanno qualità, tecnologia e saperi con i quali sono in grado di competere per costruire prodotti di altà qualità».

Creare un network relazionale per il trasferimento tecnologico tra la ProM Facility e le realtà artigiane e imprenditoriali che interagiscono con l’Associazione artigiani e piccole imprese, sviluppare progetti di ricerca per lo sviluppo di soluzioni innovative in campo meccatronico e ingegneristico, attivare percorsi formativi in collaborazione con i laboratori di prototipazione meccatronica ProM Facility e favorire la nascita di filiere tra aziende industriali del settore e aziende artigiane e piccole imprese. Questi i punti cardine della partnership siglata oggi, che concretizza il desiderio di collaborazione tra il mondo dell’artigianato trentino e Polo Meccatronica, con particolare riferimento ai suoi laboratori all’avanguardia, che favorisce lo sviluppo manifatturiero in chiave Industria 4.0.
Nelle specifico, Trentino Sviluppo renderà disponibili alle piccole imprese e alle aziende artigiane competenze tecniche, personale specializzato, attrezzature e macchinari della ProM Facility, promuoverà percorsi formativi sulla meccatronica e incontro informativi di approfondimento, favorirà infine modalità di insediamente temporaneo a Polo Meccatronica, anche attraverso il co-working, per favorire il contatto tra imprese. L’Associazione Artigiani si impegna, nel contempo, a promuovere l’attività del polo e dei laboratori, a collaborare nella definizione delle linee di indirizzo della facility mettendo a disposizione le proprie conoscenze sulle esigenze del mercato, a promuovere incontri formativi e informativi anche con l’individuazione di figure dedicate.

Immagini ed interviste a cura dell’Ufficio stampa

Allegati





Torna all'elenco Indietro