Trentino Sviluppo

Visit Trentino
Visit Trentino

Dal Voralberg al Trentino per uno scambio reciproco di buone pratiche

Lunedì 11 febbraio ad accogliere nella sede di via Zeni la delegazione proveniente dal Vorarlberg, il più occidentale degli stati federati dell'Austria, è stato il direttore operativo di Trentino Sviluppo Mauro Casotto, che ha illustrato quali sono le strategie di innovazione “con” e “per” le imprese messe in campo dalla società di sistema provinciale, in un’ottica di stretta sinergia con il territorio e di innovazione sempre più condivisa anche con il sistema scolastico.

Presenti all'incontro, viste le tematiche toccate, anche Daniela Carlini del Servizio Formazione e Istruzione Secondo Grado della Provincia, che ha spiegato il sistema della formazione professionale in Trentino e la modalità di apprendistato duale, mentre Paolo Dalvit del Dipartimento Istruzione ha illustrato i punti salienti dell’alternanza scuola lavoro e delle esperienze di formazione all’estero, Ilaria Mascitti del servizio istruzione della Provincia che ha illustrato il progetto interregionale Dualplus e le connessioni con il Voralberg.

Per la sua parte la delegazione del Vorarlberg, composta da rappresentanti istituzionali della Camera dell’Economia e di altri enti formativi sul territorio, tra i quali anche il BIFO per l’orientamento professionale, ha illustrato i punti salienti del progetto che li ha condotti fino in Regione, per prendere ad esempio l’attività di Trentino Sviluppo per l’economia territoriale. Ancora in itinere, il progetto austriaco intende attivare in futuro una sorta di Campus dell’Economia per studenti e imprese, che possa andare oltre ai principi della formazione duale e dell’apprendistato, già presenti in molti programmi, integrando altre competenze (digitali, automazione, realtà virtuale, sensoristica, ..) a servizio di un’economia fortemente industrializzata come quella del Vorarlberg, secondo i principi della quarta rivoluzione industriale, che vede priorità nella trasformazione digitale dei processi produttivi e nel miglioramento della customer experience.

Una svolta verso l’industria 4.0 che le imprese trentine hanno già imboccato, anche grazie alle opportunità offerte da Trentino Sviluppo attraverso i due incubatori tematici Polo Meccatronica e Progetto Manifattura, per dare vita a prodotti e servizi che siano più vicini agli utenti finali in un’ottica di personalizzazione che si sta gradualmente facendo strada come una delle più grandi opportunità di business per il futuro.

In chiusura di giornata, il gruppo è entrato poi negli spazi del laboratorio ProM Facility, frutto di un approccio multidisciplinare, un luogo tra i pochi in Europa in cui l’innovazione trova forma, grazie a macchinari all'avanguardia, in alcuni casi unici nel panorama nazionale, e uno staff altamente qualificato: un laboratorio in cui le imprese possono trasformare le loro idee in manufatti reali da testare, in cui i ricercatori hanno la possibilità di effettuare esperimenti complessi e in cui gli studenti possono prepararsi a diventare i lavoratori dell’Industria 4.0. Il direttore Paolo Gregori ha illustrato il funzionamento e le potenzialità di alcuni innovativi macchinari, ha parlato dei training specializzati per imprenditori, della formazione per qualificare i lavoratori e supportare gli studenti favorendo percorsi integrati fra i vari livelli della formazione tecnica, e offrire un vantaggio competitivo unico nel panorama nazionale.




Torna all'elenco Indietro